Smart-working… Ottima possibilità per conciliare lavoro e famiglia.

31/03/2020

SABRINA ANCONELLI

Professional Analyst Consultant

Ciao a tutti!

Sono Sabrina, ho 51 anni, lavoro a tempo pieno nella sede di Torino e sono sposata con Marco e mamma di Giorgia, una quasi adolescente di 11 anni… vi scrivo alla mia sesta settimana di smart-working ai tempi del coronavirus.

In passato avevo già fatto questo tipo di esperienza, ma in altre condizioni. Avevo la bambina piccola e quando si ammalava riuscivo a lavorare da casa in quanto la società in cui ero impiegata allora lo permetteva in casi gravi.
Ora anche mio marito è in smart-working e mia figlia sta facendo “smartschooling”, così abbiamo organizzato gli spazi in modo da non disturbarci… ciascuno in una stanza diversa con il suo pc!

Malgrado il momento difficile, il lavoro del nostro gruppo procede e ciò avviene con grande affiatamento tra di noi (nonostante siamo tutti delle new entry in Aubay), questo a dimostrazione del fatto che siamo un bel gruppo unito con un’ottima capacità di collaborare anche a distanza! Inoltre l’azienda, in pochissimo tempo, ha potenziato l’infrastruttura in modo da consentirci di avere un’efficienza ed una resa lavorativa pari a quella del normale lavoro in sede.

Oltre all’impegno lavorativo, sto riuscendo a gestire bene anche la famiglia, soprattutto il tempo di mia figlia con le sue lezioni on line e i compiti da svolgere. Qualche giorno fa è stato il mio compleanno e per fortuna Marco e Giorgia sono riusciti a rendere questo giorno sereno e gioioso nonostante il momento eccezionale. Condivido con voi la foto che mostra perché anche il giorno del mio compleanno ho lavorato in allegria!
Nel complesso valuto la possibilità di smart-working positivamente; non sarebbe male istituire o dare la possibilità alle persone, di avere un giorno alla settimana di lavoro da casa anche in condizioni normali o nel caso ci fossero necessità personali da soddisfare.
Ora però… Spero di tornare in ufficio presto! Mi mancano la mia quotidianità e il rapporto con i colleghi.