Welcome Hour ovvero tra briciole e Webex

23/09/2020

SIMONE VALLONI
HR Specialist

È lunedì mattina di una calda e stanca settimana settembrina. Cado giù dal letto, in ritardo. Mi muovo tra la cucina ed il tavolo come in un percorso ad ostacoli, sembro un equilibrista: in una mano la tazzina di caffè troppo calda e nell’altra le dita corrono veloci per abbottonare il colletto troppo stretto di una camicia alla koreana. Lo smart working ha abbattuto quel confine sottile tra la confezione di biscotti e le briciole sulla tastiera del pc.

 

Dicevo, in ritardo perché alle 9.15 si tiene un incontro su piattaforma cisco webex, la nuova sala riunioni, sicuramente più informale ma altrettanto rumorosa, coi microfoni lasciati accesi che intercettano i rumori di sottofondo delle nostre case e dei personaggi che le abitano.

 

Questa volta, però, è un incontro speciale, la Welcome Hour, un incontro di onboarding dove come struttura Hr, diamo il benvenuto alle nuove risorse che ci hanno scelto, nonostante la smaterializzazione degli spazi, nonostante il momento di incertezza nazionale e mondiale. Ho sempre trovato la parola crisi etimologicamente speciale, uno di quei casi in cui dietro un’accezione apparentemente negativa si cela un’opportunità, un’occasione: crisi, infatti, è scelta e quello che abbiamo fatto in Aubay Italia con la Welcome Hour è stato scegliere di utilizzare il distanziamento per raggiungere tutti nello stesso momento, abbattere barriere invece di costruirne e potenziare il linguaggio delle immagini al posto della stretta di mano. Durante l’incontro si condividono idee, aspettative, perplessità rispetto al nuovo habitat aziendale e come struttura Hr raccontiamo il nostro caleidoscopico contesto aziendale, fornendo una mappa con cui muovere i primi passi.

 

Mi piace pensare a questo momento con le nuove risorse come ad una festa, dove persone con storie diverse s’incontrano con la stessa volontà di condivisone e senso di appartenenza. Con la Welcome Hour, infatti, vogliamo celebrare, trasformare un limite in un punto di forza, spingere l’elemento umano, vera forza, oltre i limiti fisici dello spazio.

 

Ora, però, è tempo di iniziare, la camicia è sistemata, la cam accesa e gli ospiti in attesa… << benvenuti! >>